RSS Feed

Provincia di Bergamo, gli sprechi a Benevento. 150 mila euro per una centrale inattiva

0

febbraio 19, 2008 by admin

giornalebg.jpgCentrale elettrica da 3 megawatt alimentata a gas metano nella ridente zona industriale alla periferia di Benevento, anno di costruzione 1982, impianto a dir poco obsoleto e addirittura non funzionante. Affittasi a 5mila euro al mese. Chi mai potrebbe rispondere a un annuncio di questo tipo?  

Incredibile, ma vero, qualcuno ha accettato l’”imperdibile” offerta. Da circa due anni e mezzo Abm spa, la multiutility partecipata al 100% dalla Provincia di Bergamo e quindi interamente pubblica, spende circa 60mila euro all’anno (la bellezza di 5mila euro al mese per un totale di circa 150 mila euro in due anni e mezzo) per affittare un’inutile rudere distante 800 chilometri da Bergamo. Come se non bastasse a poche centinaia di metri dall’impianto “bergamasco” è prevista la realizzazione di un’altra centrale nuova di zecca ad opera della società napoletana Antares Energy. Potenza: 600 chilowatt, cioè 5 volte minore rispetto a quella esistente ed inutilizzata. Il tutto finanziato dalla Regione Campania per l’«incentivazione al risparmio energetico alla produzione di energia da fonti rinnovabili e alla cogenerazione distribuita». L’associazione AltraBenevento fu la prima a chiedere spiegazioni alle autorità competenti. «Il fatto assurdo è che la A.B.M. è una società della Provincia di Bergamo, quindi pubblica, la quale è anche interessata alla costruzione della contestatissima centrale elettrica di San Salvatore Telesino insieme ad una ditta di Casagiove.  

E’ ora di vederci chiaro in questa strana storia siccome anche noi abbiamo necessità di rapportarci con interlocutori seri ed affidabili». Due centrali che producono energia a poca distanza l’una dall’altra, di cui una, inutilizzabile, è affittata da Abm a 5mila euro al mese. A Benevento. Ma come è possibile tutto questo?  

Quando la notizia e la denuncia di AltraBenevento apparvero qualche tempo fa nelle pagine locali del Mattino il commissario dell’Asi (Azienda di sviluppo industriale) di Benevento, Gino Abbate, dichiarò: «Tale impianto è in affitto alla società A.B.M. di Bergamo per il quale riceviamo circa 5mila euro al mese. Tale impianto non è mai entrato in produzione per scelte strategiche esclusive della società A.B.M. stessa le cui ragioni di convenienza non spetta a noi come Asi sindacare. Queste sono solo piccole cose rispetto al lavoro che l’ente sta facendo per il rilancio dell’area, ma sono temi che potremo trattare un’altra volta e in sedi opportune con interlocutori affidabili preparati. Mi spiace solo constatare la disinformazione e l’ignoranza di chi pensa di essere impegnato alla ricerca della verità dei fatti e che si abbandona invece ad elucubrazioni e fantasie demagogiche. Il nostro è un territorio che non lascia spazio a speculazioni di nessun genere».  

Gino Abbate, proprio lui, lo stesso personaggio coinvolto nell’inchiesta aperta nei confronti dell’ex ministro Clemente Mastella. Reato: concussione. Secondo i magistrati Mastella avrebbe fatto pressione sul presidente della Regione Campania Bassolino per imporre una sua nomina ai vertici dell’Asi. La pressione del Guardasigilli su Bassolino riguarderebbe proprio l’ex segretario dell’Udeur beneventana, investito della nomina di commissario straordinario dell’Asi attraverso una procedura denunciata come “anomala”. Ma questa è un’altra storia. O no? 

(dal Giornale di Bergamo – vai all’articolo) 


0 comments »

Rispondi

L’evento

BLOGGER:

Giancristiano Desiderio

Giornalista e saggista. È stato cronista parlamentare di Libero, vicedirettore de L’Indipendente, notista politico di Liberal. Collabora con Il Giornale e Corriere del Mezzogiorno

     

Gennaro Malgieri

Giornalista e saggista. Ha diretto il Secolo d'Italia e L’Indipendente. Ha fondato la rivista Percorsi.
 

Billy Nuzzolillo

Giornalista. Ha collaborato con Il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, il Corriere del Mezzogiorno e La Voce di Indro Montanelli. Ha fondato il blog Sanniopress.

     

Antonio Medici

Fondatore del blog Gourman.it, racconta “esperienze” enogastronomiche senza tecnicismi anche sui quotidiani Roma e Sannio.

     

Amerigo Ciervo

Docente. Da quarant'anni cercatore di musiche e storie

   

Guido Bianchini

Laureato in filosofia, studioso di pensiero ebraico moderno e di onto-teologia contemporanea.

   


Cerca nel sito

Categorie

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi post.

I libri di Sanniopress