RSS Feed

Inchiesta Udeur, “chiusura delle indagini”. Ecco tutti i nomi

0

febbraio 25, 2009 by admin

(Ansa) -Un avviso di conclusione delle indagini preliminari è stato emesso dalla procura della Repubblica di Napoli nell’ambito dell’inchiesta che nel gennaio dello scorso anno portò al coinvolgimento dell’allora ministro della Giustizia Clemente Mastella. Tra gli indagati, che sono complessivamente 24, figurano lo stesso Mastella e la moglie Sandra Lonardo, presidente del consiglio regionale della Campania.

L’avviso è firmato dal procuratore di Napoli Giovandomenico Lepore e dal pm Francesco Curcio. Nei confronti di Mastella vengono ipotizzati i reati di concorso in concussione e abuso di ufficio. Gli indagati entro 20 giorni hanno facoltà di presentare memorie o rendere dichiarazioni al pm, dopodichè la procura potrebbe avanzare le richieste di rinvio a giudizio o di archiviazione.

* * *

(AGI) Roma 25 febbraio 2009 – Clemente Mastella ha assicurato di essere fiducioso sull’esito dell’inchiesta della procura di Napoli nei suoi confronti. “Chi è stato ministro della Giustizia ha il dovere, nonostante la grande amarezza di questo ulteriore momento, di accettare le varie fasi del processo alle quali guardo con serenità e fiducia”, ha dichiarato in una nota.

“Come mi è capitato in questi anni – anzi negli ultimi tre da quando ho assunto la mia funzione istituzionale di Guardasigilli – devo rilevare come nelle sedi giudiziarie di Catanzaro, Roma e Torino, alla fine sia sempre emersa la mia assoluta onestà e sono certo che, anche questa volta, verrà riconfermata la correttezza del mio operato”, ha aggiunto.

***
Tra i capi di imputazione contestati a Clemente Mastella non compare più il reato di associazione per delinquere contestato nella prima fase delle indagini dai magistrati della procura di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) che subito dopo l’emissione delle misure cautelari e degli avvisi di garanzia nel gennaio dello scorso anno trasmisero gli atti a Napoli per competenza territoriale. Sono sette le ipotesi di reato formulate dai pm di Napoli a carico di Mastella, nella sua qualità di leader nazionale dell’Udeur. La prima è di concussione in concorso con il consuocero Carlo Camilleri, esponente campano del partito, e gli ex assessori regionali Luigi Nocera e Andrea Abbamonte per aver costretto, secondo l’accusa, il presidente della Regione Antonio Bassolino ad assicurare la nomina a commissario dell’Area di sviluppo industriale di una persona designata da Mastella.
Un altro episodio di presunta concussione riportato nell’avviso si riferisce ai tentativi di costringere il dirigente di una Asl a concedere appalti, posti di lavoro e incarichi dirigenziali a appartenenti all’Udeur: per tale vicenda risultano indagati Mastella, la Lonardo (unico capo di imputazione contestato al presidente del consiglio regionale), il capogruppo regionale Udeur Fernando Errico, il consulente legale della Lonardo, Felice Casucci, il consigliere regionale Nicola Ferraro e l’assessore Abbamonte.
Abuso di ufficio e rivelazione di segreto di ufficio: l’accusa è contestata a Mastella, Ugo Di Maio, presidente di sezione del Tarr Campania, e a due presunti istigatori, Francesco Trusio e Vincenzo Lucariello. L’accusa si riferisce a un presunto interesse per un ricorso al Tar.
Mastella è indagato per due presunti abusi di ufficio insieme con Lucariello, Domenico Umberto Principe, Carlo Camilleri e Abbamonte (quest’ultimo per un solo episodio) per presunte irregolarità a vantaggio di una Comunità montana.
Mastella con Camilleri, Errico e Antonello Scocca, componente dello studio ingegneristico di Camilleri, risultano indagati per concussione per la nomina di un esponente Udeur ad assessore ai lavori pubblici del comune di Cerreto Sannita.
Questo l’elenco completo dei destinatari degli avvisi di conclusione delle indagini: Andrea Abbamonte, Carlo Banco, Antonio Barbieri, Paolo Brunetta, Carlo Camilleri, Francesco Cardone, Felice Casucci, Ugo De Maio, Fernando Errico, Nicola Ferraro, Erminia Florenzano, Vincenzo Liguori, Alessandrina Lonardo, Vincenzo Lucariello, Clemente Mastella, Letizio Napoletano, Luigi Nocera, Angelo Padovano, Domenico Pianese, Domenico Umberto Principe, Antonello Scocca, Luigi Stefano Sorvino, Francesco Trusio e l’ex prefetto di Benevento, Giuseppe Urbano.

(DA EPICENTRO BENEVENTO)


0 comments »

Rispondi

BLOGGER:

Giancristiano Desiderio

Giornalista e saggista. È stato cronista parlamentare di Libero, vicedirettore de L’Indipendente, notista politico di Liberal. Collabora con Il Giornale e Corriere del Mezzogiorno

     

Gennaro Malgieri

Giornalista e saggista. Ha diretto il Secolo d'Italia e L’Indipendente. Ha fondato la rivista Percorsi.
 

Billy Nuzzolillo

Giornalista. Ha collaborato con Il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, il Corriere del Mezzogiorno e La Voce di Indro Montanelli. Ha fondato il blog Sanniopress.

     

Antonio Medici

Fondatore del blog Gourman.it, racconta “esperienze” enogastronomiche senza tecnicismi anche sui quotidiani Roma e Sannio.

     

Amerigo Ciervo

Docente. Da quarant'anni cercatore di musiche e storie

   

Guido Bianchini

Laureato in filosofia, studioso di pensiero ebraico moderno e di onto-teologia contemporanea.

   


Cerca nel sito

Categorie

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi post.

I libri di Sanniopress