RSS Feed

Mastella: alle Regionali con il simbolo dell’Udeur

0

giugno 13, 2009 by admin

(Affari Italiani) – “In due sole città il Pdl ha raggiunto il 50% dei voti in queste elezioni europee: a L’Aquila per il terremoto e a Benevento per Mastella”. Parola di Clemente Mastella. L’ex ministro della Giustizia che affossò (insieme ad altri) il governo Prodi, si concede la prima uscita da Parlamentare (europeo) del Pdl in una conferenza stampa-ringraziamento a Benevento. E sceglie una sala dell’Hotel President (lo stesso luogo in cui aprì la crisi dell’esecutivo Prodi) stracolma e festosa. “La mia città!”, invoca lui, che in realtà è nato in provincia, nella celebre Ceppaloni. Già. Un ceppalonese a Strasburgo. Ma fra pochi mesi, in Italia, ci sono già le elezioni regionali. In Campania l’Udeur, ovvero Mastella, gode di un piccolo tesoretto di voti. “L’alleanza col Pdl è strategica”, assicura, ma non è affatto detto che il partito del Campanile si sciolga. Anzi: “Se il sistema elettorale per le Regionali lo consente, non vede perché non ci debba essere una lista in più”. Quando noi gli chiediamo se aspira ad essere il candidato presidente del Pdl a Palazzo Santa Lucia, Mastella si schermisce (“Ora ambisco solo a fare il parlamentare europeo”) ma aggiunge: “Poi vedremo il da farsi”.
Accanto all’ex delfino di De Mita è seduta Nunzia de Girolamo, la giovane parlamentare beneventana del Pdl: “Non è il momento di parlarne – mette le mani avanti lei -, non c’è nessuna precandidatura”. Né quella di Mastella, dunque, né quella della Carfagna, né di Bertolaso. Nunzia, che si sta conquistando un posto importante nel Pdl campano mesi dopo aver interessato i fotografi per un innocente scambio di bigliettini in aula con Silvio Berlusconi e la collega Gabriella Gianmanco, è prudente. Perché Mastella, perfino oggi che è festa, si toglie qualche sassolino dalla scarpa. Senza già risparmiare i neoalleati. “A queste elezioni ho dovuto correre da solo – si lamenta – senza l’appoggio di ministri e capigruppo”. Anzi: “Ho dovuto correre come Oscar Pistorius, senza le gambe”. E ciò nonostante, ha vinto questa “scommessa”, questo “referendum”. Per ora l’Udeur come partito non si tocca, “anche perché nessuno mi ha chiesto di confluire nel Pdl”, e Mastella ne approfitta per rinverdire il suo filone politico preferito: la difesa dei valori “cristiani e cattolici”. E incalza: “Il Pdl deve fare come la Lega, ascoltare il territorio”.

Per Mastella il territorio è stato sempre importante, tanto da anticipare che si batterà perché la “sua” Benevento veda nascere ciò che da ministro della Giustizia le aveva promesso: la Scuola di Magistratura. Contesa, come sede, da Catanzaro. Anche su questo la De Girolamo gli dà man forte: “Ho già parlato con il ministro Gioacchino Alfano”. Si dice che ci sia già una buona intesa fra Nunzia e la presidente del Consiglio regionale della Campania, Sandra Lonardo, consorte del leader udeurrino. La signora Lonardo è seduta, in un impeccabile completo bianco, fra il pubblico dei sostenitori. Quando al marito proviamo a chiedere se il Pdl, nelle regionali campane del 2010, dovrà garantire a Sandra un ruolo istituzionale, lui ci sfugge con un muto, trafelato “no comment”. Una cosa alla volta. Stasera, in Piazza Roma a Benevento canta un’amica: Anna Tatangelo. E Gigi D’Alessio? Lui parteciperà alla presentazione del nuovo libro di Clemente, il 19 giugno, a Benevento. Insieme a lui, altri amici: Diego Della Valle, Fedele Confalonieri, Paola Perego. Tutti intorno al redivivo Mastella. Nel libro si parlerà di tutto un po’. Da De Magistris, preannuncia, “a una telefonata col Papa”, . Senza specificare quale. Ah, il titolo? “Non sarò clemente”. Un calembeur che forse comincia già a far paura anche nel Pdl.

Francesco Cocco


0 comments »

Rispondi

L’evento

BLOGGER:

Giancristiano Desiderio

Giornalista e saggista. È stato cronista parlamentare di Libero, vicedirettore de L’Indipendente, notista politico di Liberal. Collabora con Il Giornale e Corriere del Mezzogiorno

     

Gennaro Malgieri

Giornalista e saggista. Ha diretto il Secolo d'Italia e L’Indipendente. Ha fondato la rivista Percorsi.
 

Billy Nuzzolillo

Giornalista. Ha collaborato con Il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, il Corriere del Mezzogiorno e La Voce di Indro Montanelli. Ha fondato il blog Sanniopress.

     

Antonio Medici

Fondatore del blog Gourman.it, racconta “esperienze” enogastronomiche senza tecnicismi anche sui quotidiani Roma e Sannio.

     

Amerigo Ciervo

Docente. Da quarant'anni cercatore di musiche e storie

   

Guido Bianchini

Laureato in filosofia, studioso di pensiero ebraico moderno e di onto-teologia contemporanea.

   


Cerca nel sito

Categorie

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi post.

I libri di Sanniopress