RSS Feed

Porsche, botta e risposta tra gip e Pellegrino Mastella

0

ottobre 21, 2009 by admin

Il gip Anna Laura Alfano definisce ‘episodio di estrema gravità’ la vicenda della Porsche Cayenna acquistata da Pellegrino Mastella, figlio dell’ex ministro Clemente Mastella. Il riferimento viene fatto dal giudice nell’ambito dell’esame della posizione del consigliere regionale Udeur Nicola Ferraro.
Tale episodio rivelato da recenti indagini, ad avviso del giudice, ‘attesta non solo che il consigliere regionale era ‘al servizio dei Mastella’ e non ‘della funzione pubblica rivestita”, ma anche ‘l’esistenza di inquietanti collegamenti con esponenti della criminalità organizzata’. A costoro si sarebbe rivolto Ferraro per far acquistare una Porsche Cayenna a Pellegrino Mastella. Un’auto ‘pagata in contanti, circa 77mila euro’.
I magistrati della procura sottolineano che ‘il venditore della vettura risultava essere Tommaso Buttone, cognato dello spietato Domenico Belforte, uno dei capi della camorra casertana, condannato con diverse sentenze per gravissimi fatti di criminalita’ organizzata’.
L’uomo è considerato, tra l’altro, riciclatore di denaro di provenienza illecita.
I magistrati parlano di ‘dato anomalo’ a proposito delle modalità di pagamento. ‘Non vi era – scrivono i pm in un passaggio riportato nell’ordinanza del gip – alcuna traccia contabile e bancaria della pur cospicua somma che sarebbe stata necessaria per acquistare la vettura’.
Sulla vicenda è stato interrogato anche un collaboratore di giustizia, Michele Froncillo, di Marcianise, che ha sostenuto, tra l’altro, di essere stato in rapporti di conoscenza con Ferraro. A suo dire sarebbe stato Ferraro a versare la somma per l’acquisto dell’auto.
Il pentito ha inoltre affermato che ‘l’intero clan di Marcianise si era messo a disposizione delle esigenze elettorali dell’Udeur e di Ferraro’.
‘Mandavamo affiliati a fare attacchinaggio – ha detto – anche nottetempo, facevamo propaganda in favore dell’Udeur perchè lo stesso Ferraro ci aveva detto che non appena eletto avrebbe ricambiato il nostro appoggio cercando di farci avere, diceva lui letteralmente, ‘la nostra fetta di torta”.
A volte, secondo il pentito, Ferrara ricorreva allo stretto dialetto casalese e diceva che dopo le elezioni ‘avrebbe pensato a tutti i cumpagni’. ‘In sostanza – ha aggiunto il collaboratore – Ferraro, che non lesinava alcuna spesa per raggiungere il suo obiettivo politico, ricopriva di attenzioni Mastella ivi compreso il regalo della Porsche, ciò per accreditarsi presso il predetto uomo politico ed acquistare presso di lui sempre maggiori benemerenze’.
Secondo il pentito, un cugino di Ferraro, ‘noto affiliato al clan dei casalesi’ si recò più di una volta da lui a portargli tranche di 5000-6000 euro ‘a seconda delle esigenze della campagna elettorale’.

(Fonte: ANSA)

* * *
L’avvocato Pellegrino Mastella, assistito dall’avvocato Urbano Del Balzo, precisa che – in merito alla notizia apparsa sull’Ansa del 21/10/2009 – la vettura Porsche Cayenne è stata regolarmente acquistata e quindi pagata, come da prova documentale in suo possesso, che produrrà nelle sedi competenti. L’avvocato Mastella tiene conseguentemente a precisare che la Porsche non è stata assolutamente oggetto di regalo da parte di chicchessia, né ha mai conosciuto il titolare dell’autosalone di Marcianise che, come emerge dalla notizia in oggetto, sarebbe coinvolto per fatti ex articolo 416 bis c.p..


0 comments »

Rispondi

BLOGGER:

Giancristiano Desiderio

Giornalista e saggista. È stato cronista parlamentare di Libero, vicedirettore de L’Indipendente, notista politico di Liberal. Collabora con Il Giornale e Corriere del Mezzogiorno

     

Gennaro Malgieri

Giornalista e saggista. Ha diretto il Secolo d'Italia e L’Indipendente. Ha fondato la rivista Percorsi.
 

Billy Nuzzolillo

Giornalista. Ha collaborato con Il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, il Corriere del Mezzogiorno e La Voce di Indro Montanelli. Ha fondato il blog Sanniopress.

     

Antonio Medici

Fondatore del blog Gourman.it, racconta “esperienze” enogastronomiche senza tecnicismi anche sui quotidiani Roma e Sannio.

     

Amerigo Ciervo

Docente. Da quarant'anni cercatore di musiche e storie

   

Guido Bianchini

Laureato in filosofia, studioso di pensiero ebraico moderno e di onto-teologia contemporanea.

   


Cerca nel sito

Categorie

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi post.

I libri di Sanniopress