RSS Feed

Ceppaloni ancora sotto choc

0

ottobre 22, 2009 by admin

Day after di vento e pioggia, a Ceppaloni. Diluvia sul piccolo paese sannita, feudo e cuore della storia politica di Clemente e Sandra Mastella, da 30 anni residenti illustri nella loro villa dove, negli anni d’oro, giungevano premier (Giuliano Amato), ministri e divi dello spettacolo per festeggiare l’anniversario di matrimonio della coppia. Oggi per le strade non c’è quasi anima viva: colpa del maltempo, ma l’aria che si respira è anche di shock per il temporale giudiziario – il secondo in due anni – che si è abbattuto sul leader dell’Udeur e su lady Sandra.

Claudio Cataudo, 40 anni, nel 2008 è stato eletto sindaco succedendo nell’incarico proprio al leader dell’Udeur.

L’inchiesta sull’Arpac – dice Cataudo – ‘è stata un fulmine a ciel sereno. L’amministrazione comunale intera, come la maggior parte dei miei concittadini, esprime solidarietà umana, prima che politica, a Sandra Lonardo e Clemente Mastella i quali, nelle sedi opportune, sapranno dimostrare la loro innocenza. Ma – aggiunge – la notizia della nuova inchiesta ci lascia sgomenti. A distanza di quasi due anni dalla prima inchiesta ne arriva un’altra e, guarda caso, poco prima della tornata elettorale per le regionali’.

Per il sindaco non è una coincidenza: ‘Succede proprio ora che il partito si stava riorganizzando, dopo il successo personale di Clemente alle europee’. Non solo: ‘Il divieto di dimora a Ceppaloni e in Campania per la presidente Lonardo mi lascia alquanto perplesso. E’, a mio avviso, un provvedimento che non viene adottato nemmeno per chi viene accusato di reati molto più gravi’.

Gli fa eco la portavoce regionale delle donne dell’Udeur, Teresa Varrone: ‘Vedo la situazione come un complotto nei confronti di una donna delle istituzioni. Una cosa è certa: il provvedimento di allontanamento dalla Campania è più severo rispetto al precedente, quando fu messa agli arresti domiciliari: ma questo non ci fermerà, perchè siamo pronte a seguirla anche a Roma’.

Nel bar del paese il caso Mastella tiene banco. Tra gli avventori c’è chi preferisce allontanarsi dinanzi alle domande del cronista, chi alza le spalle e chi invece prende la parola per difendere con veemenza Clemente.

“Ma vi sembra giusto – chiede Antonio, pensionato di 70 anni – che Mastella finisca ancora una volta nei guai per delle raccomandazioni? Se non ci fossero lui e la signora Sandra chi conoscerebbe Ceppaloni o Benevento? E quante persone hanno fatto la fila supplicandolo di dar loro una mano per un figlio disoccupato o un padre di famiglia? E poi non veniteci a raccontare che Clemente sia l’unico a fare raccomandazioni in Italia”.


0 comments »

Rispondi

BLOGGER:

Giancristiano Desiderio

Giornalista e saggista. È stato cronista parlamentare di Libero, vicedirettore de L’Indipendente, notista politico di Liberal. Collabora con Il Giornale e Corriere del Mezzogiorno

     

Gennaro Malgieri

Giornalista e saggista. Ha diretto il Secolo d'Italia e L’Indipendente. Ha fondato la rivista Percorsi.
 

Billy Nuzzolillo

Giornalista. Ha collaborato con Il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, il Corriere del Mezzogiorno e La Voce di Indro Montanelli. Ha fondato il blog Sanniopress.

     

Antonio Medici

Fondatore del blog Gourman.it, racconta “esperienze” enogastronomiche senza tecnicismi anche sui quotidiani Roma e Sannio.

     

Amerigo Ciervo

Docente. Da quarant'anni cercatore di musiche e storie

   

Guido Bianchini

Laureato in filosofia, studioso di pensiero ebraico moderno e di onto-teologia contemporanea.

   


Cerca nel sito

Categorie

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi post.

I libri di Sanniopress