RSS Feed

Regionali, Sandra Lonardo punta su internet

0

gennaio 30, 2010 by admin

Nella campagna elettorale del porta a porta e delle strette di mano c’è una candidata alle prossime regionali campane che i voti li insegue su internet standosene a Roma, distante 250 chilometri dalla sua Ceppaloni.
E’ Sandra Lonardo, presidente del Consiglio regionale sottoposto all’obbligo di dimora fuori regione dallo scorso 21 ottobre per effetto dell’inchiesta su appalti e assunzioni all’Arpac che ha coinvolto numerosi esponenti dell’Udeur.
Da allora la moglie dell’ex ministro della Giustizia Clemente vive a Roma “a causa di una misura che è a tutti gli effetti un confino politico sulla falsariga di ciò che nel Ventennio si usava fare nei confronti dei dissidenti. Una pena preventiva che è anche detentiva”.
Eppure, malgrado il divieto di dimora, Sandra Mastella ha scelto di candidarsi “perchè – spiega – non ho fatto nulla per cui dovermi nascondere e perchè so di non essere nè una camorrista nè a capo di una cupola”.
Ecco allora che l’impossibilità di avvicinare i propri elettori in modo tradizionale ha imposto alla “candidata in esilio” di sperimentare nuovi strumenti fino a farle scoprire che anche un social network come Facebook può essere un inaspettato veicolo per raccogliere preferenze.
“Farò – sottolinea facendo di necessità virtù – una campagna mediatica e virtuale, sfruttando tutto ciò che internet mette in campo a partire dalle videoconferenze”.
E se la giornata tipo di un candidato è fatta di riunioni di partito e incontri con gli elettori, pranzi (rigorosamente di lavoro) e cene (naturalmente elettorali), quella della “candidata in esilio” non e’ meno frenetica, anzi, non conosce pause.
“Passo tante ore al telefono – racconta la Lonardo – incontro i tanti beneventani che stanno a Roma, scrivo lettere, rispondo alle mail e registro videomessaggi da mettere in rete.
Il resto lo fanno gli spot e i manifesti. Poi, a fine giornata, mi collego a Facebook dove rimango anche fino alle 4 del mattino perchè di notte – assicura – si lavora meglio”.
Proprio Facebook sembra essere una miniera di voti virtuali per la candidata dell’Udeur: “Incontro tante persone che non conosco e ricevo ogni giorno richieste di amicizia e promesse di sostegno”.
Le scrive un ragazzo di nome Giustino e le assicura i voti di tutta la sua famiglia, sette persone: “Che carino fossero tutti come lui…”.
Poi è la volta di Elio, un ex Forza Italia che chiede di poterle dare una mano. La Mastella alza il telefono, lo chiama, ringrazia e dà i numeri del suo punto di ascolto aperto a Benevento. E così via.
“Rispondo personalmente a tutti – sottolinea – e adesso ho convertito anche Clemente a Facebook. Ho la bellezza di 2.267 amicizie in attesa avendo già quasi raggiunto il limite delle 5.000 sul mio profilo. Certamente – ironizza – in questo periodo do la precedenza a chi è residente nel mio collegio…”.
La strana campagna elettorale del candidato fuori collegio andrà avanti fino a quando non sarà revocata la misura del divieto di dimora: “Per questo appena presentate le liste – annuncia – chiederò che mi sia garantita la par condicio rispetto agli altri candidati. Cosi’ come di poter esercitare il diritto di voto. E se succederà la prima cosa che farò sara’ tornare in Consiglio, dove mi pare che certi vizi siano duri a morire, vedi la vicenda degli incarichi ai dirigenti esterni”.
Ma la campagna elettorale incombe e bisogna darsi da fare: “All’inizio ero depressa. Mi trovo in una situazione ingiusta, ma sto avendo affetto dalla mia gente. Ecco perchè credo che candidarmi non dia scandalo e non sia una sfida ai magistrati che rispetto. Chiedo alla mia gente di non abbandonare una propria figlia e sono fiduciosa che non lo farà. Per questo sono convinta che questa campagna, che è la più difficile della mia vita, avrà successo”.

FONTE: ANSA


0 comments »

Rispondi

BLOGGER:

Giancristiano Desiderio

Giornalista e saggista. È stato cronista parlamentare di Libero, vicedirettore de L’Indipendente, notista politico di Liberal. Collabora con Il Giornale e Corriere del Mezzogiorno

     

Gennaro Malgieri

Giornalista e saggista. Ha diretto il Secolo d'Italia e L’Indipendente. Ha fondato la rivista Percorsi.
 

Billy Nuzzolillo

Giornalista. Ha collaborato con Il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, il Corriere del Mezzogiorno e La Voce di Indro Montanelli. Ha fondato il blog Sanniopress.

     

Antonio Medici

Fondatore del blog Gourman.it, racconta “esperienze” enogastronomiche senza tecnicismi anche sui quotidiani Roma e Sannio.

     

Amerigo Ciervo

Docente. Da quarant'anni cercatore di musiche e storie

   

Guido Bianchini

Laureato in filosofia, studioso di pensiero ebraico moderno e di onto-teologia contemporanea.

   


Cerca nel sito

Categorie

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi post.

I libri di Sanniopress