RSS Feed

Caduti della strada

0

febbraio 15, 2010 by avsim

di Simone Aversano

Sono passato per quella curva. Ho visto il dopo incidente. C’erano i mezzi di soccorso, vigili del fuoco, polizia. Ho visto un gruppo di ragazzi, giovanissimi, allontanarsi da lì piano, a piedi, dopo aver saputo cosa fosse accaduto. Sull’asfalto, polvere e sabbia. E tante macchine in coda, consapevoli che non si trattasse del solito traffico o ingorgo.
Sabato scorso, quando ancora non si era fatta notte inoltrata, un incidente grave ha funestato l’ennesimo weekend sannita. Era ancora il giorno 13, mancava ancora un po’ alla mezzanotte. Dalle prime ricostruzioni, una Ford Ka guidata da un ragazzo di Benevento, Antonio, di 21 anni, ha invaso la corsia opposta della Statale Appia subito dopo il centro commerciale Buonvento, in direzione Montesarchio. L’impatto con la Fiat Punto di un 34enne di Pesco Sannita è stato violentissimo.
All’arrivo dei soccorsi, l’auto di Antonio era quasi disintegrata, balzata oltre la carreggiata, fra gli arbusti oltre il ciglio della strada. E’ finita così la vita di Antonio, un altro ragazzo delle nostre terre vittima della strada e del sabato sera. Il conducente dell’altra vettura è rimasto lievemente ferito. Prognosi di tre giorni, oramai già al termine. Bastava guardare quella Ford Ka mentre la caricavano, tempo più tardi, sul carroattrezzi per portarla via. Muso e coda accartocciati, lato conducente ammaccato, lato passeggero inesistente. Completamente mangiato dall’impatto. Un’auto sventrata, una vita spezzata.
Personalmente non conoscevo il ragazzo che ha perso la vita, forse non avevo neppure mai sentito il suo nome e non lo avevo incontrato mai. Ma quando ho visto i resti di quell’incidente e soprattutto quella macchina distrutta, non ho potuto far altro che sentirmi coinvolto, perchè le strade beneventane e sannite le percorriamo tutti, giovani e meno giovani, di giorno e di notte. Un errore nel fare una curva, un’imprudenza, una distrazione, possono essere fatali. Sono troppo spesso fatali. Ne sono caduti in tanti, sulle nostre strade del sabato sera, vittime molto spesso dell’alta velocità e del mancato rispetto delle regole.
Antonio aveva 21 anni, come me. Adesso nel luogo dove ha guardato la luce per l’ultima volta, alla base del lampione che quella luce per l’ultima volta gli ha proiettato negli occhi, c’è un mazzo di fiori. Appassirà senz’altro, ma non dovrà appassire il nostro ricordo di questo e di tanti altri incidenti avvenuti sulle nostre strade.


0 comments »

Rispondi

BLOGGER:

Giancristiano Desiderio

Giornalista e saggista. È stato cronista parlamentare di Libero, vicedirettore de L’Indipendente, notista politico di Liberal. Collabora con Il Giornale e Corriere del Mezzogiorno

     

Gennaro Malgieri

Giornalista e saggista. Ha diretto il Secolo d'Italia e L’Indipendente. Ha fondato la rivista Percorsi.
 

Billy Nuzzolillo

Giornalista. Ha collaborato con Il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, il Corriere del Mezzogiorno e La Voce di Indro Montanelli. Ha fondato il blog Sanniopress.

     

Antonio Medici

Fondatore del blog Gourman.it, racconta “esperienze” enogastronomiche senza tecnicismi anche sui quotidiani Roma e Sannio.

     

Amerigo Ciervo

Docente. Da quarant'anni cercatore di musiche e storie

   

Guido Bianchini

Laureato in filosofia, studioso di pensiero ebraico moderno e di onto-teologia contemporanea.

   


Cerca nel sito

Categorie

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi post.

I libri di Sanniopress