RSS Feed

Il Fatto Quotidiano: “Centro commerciale: indagati Zamparini e i Mastella”

1

ottobre 8, 2010 by admin

C’ è un’inchiesta a Benevento culminata in una richiesta di arresto per il presidente del Palermo calcio Maurizio Zamparini, imprenditore con interessi sparpagliati in mezza Italia. E sono indagati anche l’eurodeputato e leader dell’Udeur-Popolari per il Sud Clemente Mastella, e la moglie, la consigliere regionale Sandra Lonardo, accusati di corruzione in concorso con Zamparini. La vicenda è quella del centro commerciale “I Sanniti” di Benevento. Sarebbe stato realizzato senza troppo badare ai vincoli urbanistici e archeologici, attraverso una serie di truffe, di mazzette, di promesse di posti di lavoro.
È quanto emergerebbe dalle indagini condotte dalla Digos e coordinate dal pm Antonio Clemente. Dodici gli indagati per reati che vanno dalla truffa al falso, dalla corruzione all’abuso d’ufficio. Dieci le misure cautelari richieste a vario titolo tra arresti, divieti di dimora e interdizione dai pubblici uffici (solo per i coniugi Mastella non è stata chiesta alcuna misura).
Il Gip Maria Di Carlo le ha rigettate tutte, ma la Procura ha fatto ricorso al Riesame. E le carte giudiziarie sono state così liberate dal segreto investigativo.
La vicenda riguarda il tortuoso e probabilmente irregolare iter amministrativo della realizzazione de “I Sanniti” e del limitrofo “Parco Fluviale”. Avrebbero dovuto confluirvi le convenienze economiche di Zamparini e quelle ‘politiche ’ di alcuni personaggi pubblici del comprensorio, interessati a facilitare l’arrivo di un gruppo imprenditoriale disponibile ad assumere i nominativi da loro segnalati. Il ‘metodo Zamparini’ sarebbe riassunto nelle parole del suo braccio destro Erbert Rosenwirth (indagato), registrate da una persona che non si è lasciata corrompere: “Nella nostra politica (vi è l’abitudine) di accontentare tutti i partiti… lei è proprio l’eccezione, guardi che ad Afragola (dove Zamparini ha costruito un altro ipermercato, ndr) il discorso era a chi ne voleva avere di più…”. La strategia corruttiva dell’imprenditore friuliano avrebbe coinvolto anche i Mastella.
Il patron del Palermo contatta due volte la Lonardo tra il settembre 2006 e i primi mesi del 2007: lei è presidente del consiglio regionale campano, il marito è ministro della Giustizia. Il 4 giugno 2007 Zamparini bonifica 50.000 euro di contributo all’associazione Iside Nova, presieduta dal figlio dei Mastella, Elio (che non è indagato).
“Una tangente mascherata” sostiene il Pm. E’ il periodo in cui un assessore udeurrino, all’epoca legato a doppio filo ai Mastella, si prodiga per spianare la strada all’ultimazione del centro commerciale, fino al punto di partecipare con Zamparini ai sopralluoghi “pur non avendone titolo” .

Vincenzo Iurillo

Dall’edizione cartacea de IL FATTO QUOTIDIANO – pagina 7


1 comment »

  1. carlo ha detto:

    e a palermo ci sono quelli che credono che zampa si interessi di calcio e che sia appassionato del palermo!!!!!!a quello interessano solo i soldi a patto però che siano tanti

Rispondi

BLOGGER:

Giancristiano Desiderio

Giornalista e saggista. È stato cronista parlamentare di Libero, vicedirettore de L’Indipendente, notista politico di Liberal. Collabora con Il Giornale e Corriere del Mezzogiorno

     

Gennaro Malgieri

Giornalista e saggista. Ha diretto il Secolo d'Italia e L’Indipendente. Ha fondato la rivista Percorsi.
 

Billy Nuzzolillo

Giornalista. Ha collaborato con Il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, il Corriere del Mezzogiorno e La Voce di Indro Montanelli. Ha fondato il blog Sanniopress.

     

Antonio Medici

Fondatore del blog Gourman.it, racconta “esperienze” enogastronomiche senza tecnicismi anche sui quotidiani Roma e Sannio.

     

Amerigo Ciervo

Docente. Da quarant'anni cercatore di musiche e storie

   

Guido Bianchini

Laureato in filosofia, studioso di pensiero ebraico moderno e di onto-teologia contemporanea.

   


Cerca nel sito

Categorie

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi post.

I libri di Sanniopress