RSS Feed

Tagliavano l’orecchio a chi non pagava, ecco i dettagli dell’operazione “Fiducia”

0

giugno 16, 2011 by admin

(Sanniopress) – Ecco di seguito il testo completo del comunicato stampa diffuso dai carabieri relativamente all’operazione che ha condotta all’arresto di nove componenti del clan Nizza:

Nelle prime ore di oggi 16 giugno 2011, in Benevento, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Benevento, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli.
Le persone arrestate sono gravemente indiziate dei reati di partecipazione ad associazione di tipo mafioso nonché usura, estorsione ed esercizio abusivo di attività finanziaria.
L’indagine, sviluppata attraverso intercettazioni telefoniche e dichiarazioni di persone informate dei fatti, tra le quali alcune vittime dei delitti di usura ed estorsione, hanno svelato l’esistenza di un’associazione criminale di matrice camorristica, che operava in Benevento e comuni limitrofi, in danno di numerosi operatori economici, titolari di attività commerciali.
La pratica estorsiva ed usuraria ha interessato prevalentemente il tessuto commerciale e artigianale, in cui la criminalità S’inserisce in modo diretto, per poter gestire e riciclare i propri proventi illeciti.
Tra i soggetti tratti in arresto figurano elementi di spicco del sodalizio criminoso denominato “Nizza”, già facente capo a Cosimo Nizza, deceduto il 27 aprile 2009, in Benevento, a seguito di un agguato di chiara matrice camorristica, sodalizio attualmente retto da Patrizia Matuozzo, vedova del Nizza, nonché dal figlio Paolo Nizza e dal genero Marco Giorgione, che hanno dato vita ad un’organizzazione criminale di matrice camorristica dedita alla commissione di più delitti di usura ed estorsione; in particolare l’organizzazione ha esercitato l’usura, concedendo alle vittime prestiti in denaro con tassi d’interesse fortemente superiore a quello fissato dalla legge, e, in caso di ritardo nella restituzione, ha esercitato pressioni, minacce e violenze dirette a costringere le persone offese alla restituzione del capitale e alla corresponsione dei ratei d’interesse usurario imposti. Nell’attività illecita venivano attivamente coadiuvati da tutti i componenti del clan con compiti ben delineati. A tal fine, ruoli di spicco erano ricoperti da: Antonio Nizza, classe ‘70, quale intermediario nella riscossione delle somme; Daniele Zitani Sacha, quale persona dedita ai contatti con le vittime ed alla riscossione delle somme; Angelo Pilla, quale persona dedita ai contatti con le vittime (in particolare con M.C.) ed intermediario nella riscossione delle somme; Dora Nizza, quale persona dedita ai contatti tra i membri dell’associazione.
Figura di spicco del suddetto clan è sicuramente quella della moglie del deceduto Cosimo Nizza, Patrizia Matuozzo, sorella di Vincenzo Matuozzo, quest’ultimo già legato al gruppo degli “scissionisti” della zona di Napoli-Secondigliano, il quale ha contribuito personalmente ed attivamente nell’attività illecita, intervenendo con minacce nei confronti delle vittime in difficoltà.
In particolare è sintomatica la frase minacciosa riferita dal Matuozzo ad una vittima: “…don Antonio solo per via dei capelli bianchi che avete oggi ve ne andate con le vostre gambe…“.
In alcuni casi, il clan dalle minacce è passato alla violenza, infliggendo alle vittime percosse e procurando lesioni personali come è avvenuto per una delle vittime, che ha subito ferite al lobo dell’orecchio.
L’operazione è stata convenzionalmente denominata “Fiducia“, in considerazione dell’atteggiamento collaborativo che le persone offese hanno assunto, dopo aver appreso degli elementi acquisiti nel corso delle indagini, manifestando, quindi, fiducia nell’operato della Magistratura e dei Carabinieri.
Gli arrestati di seguito indicati, dopo le formalità di rito sono stati associati presso la Casa Circondariale di Benevento.
Elenco degli arrestati:
1. MATUOZZO Patrizia nata a Napoli il 11.02.1966;
2. GIORGIONE Marco nato a Benevento il 27.07.1980;
3. MATUOZZO Vincenzo, nato a Napoli l’11.06.1957, già ristretto presso la Casa Circondariale di Salerno;
4. NIZZA Antonio, nato a Benevento il 18.03.1945;
5. NIZZA Antonio, nato a Benevento il 25.10.1970;
6. NIZZA Paolo, nato a Benevento il 17.9.1991;
7. ZITANISACHA Daniele, nato a Lanzo Torinese (To) il 26.03.1975;
8. PILLA Angelo, nato a Benevento il 17.02.1961;
9. NIZZA Dora, nata a Benevento il 29.04.1989.


0 comments »

Rispondi

BLOGGER:

Giancristiano Desiderio

Giornalista e saggista. È stato cronista parlamentare di Libero, vicedirettore de L’Indipendente, notista politico di Liberal. Collabora con Il Giornale e Corriere del Mezzogiorno

     

Gennaro Malgieri

Giornalista e saggista. Ha diretto il Secolo d'Italia e L’Indipendente. Ha fondato la rivista Percorsi.
 

Billy Nuzzolillo

Giornalista. Ha collaborato con Il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, il Corriere del Mezzogiorno e La Voce di Indro Montanelli. Ha fondato il blog Sanniopress.

     

Antonio Medici

Fondatore del blog Gourman.it, racconta “esperienze” enogastronomiche senza tecnicismi anche sui quotidiani Roma e Sannio.

     

Amerigo Ciervo

Docente. Da quarant'anni cercatore di musiche e storie

   

Guido Bianchini

Laureato in filosofia, studioso di pensiero ebraico moderno e di onto-teologia contemporanea.

   


Cerca nel sito

Categorie

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi post.

I libri di Sanniopress