RSS Feed

Comune e Soprintendenza sapevano da mesi delle infiltrazioni nell’Arco di Traiano

0

giugno 21, 2011 by admin

(Sanniopress) – Comune e Soprintendenza sapevano da diversi mesi che l’acqua piovana si infiltra nell’Arco di Traiano. Perché fanno finta di averlo appreso solo adesso? Ad affermarlo è il presidente di Altrabenevento, Gabriele Corona, secondo cui già alcuni mesi fa i tecnici comunali avevano notato lo strano fenomeno. Ecco di seguito la nota integrale di Corona:

“Sabato scorso, per tutta la mattinata dal fornice dell’Arco di Traiano è caduta acqua in quantità tale da essere ben visibile non solo ai pochi turisti sbigottiti ma anche ai passanti abituati a scansare auto in transito e pallonate. Lo strano fenomeno era stato notato alle 5,30 del mattino dal vero guardiano dell’importante monumento, il gestore del bar antistante l’Arco che da anni si adopera per segnalare alle autorità distratte, la crescita eccessiva dei rami degli alberi che coprono i fari di illuminazione, l’incuria del prato, il cartello che riporta informazioni sul monumento oramai illeggibile. Sono intervenuti i Vigili Urbani e poi i Vigili del Fuoco per constatare che sulla sommità dell’importante opera d’arte la impermeabilizzazione è danneggiata al punto da far entrare acqua piovana che si accumula nella parte cava del monumento e poi fuoriesce tra i blocchi di marmo.

Dello sconcertante episodio ha parlato la stampa e quindi, per miracolo, si sono attivati il sindaco e il suo vice che hanno tempestivamente scritto al Ministero dei Beni Culturali per segnalare il fatto “che finisce inevitabilmente per destare nell’intera comunità cittadina profonde e motivate apprensioni non solo sulla corretta conservazione dell’Arco, ma sulla sua stessa stabilità strutturale”. Fausto Pepe e Raffaele Del Vecchio hanno però precisato che certamente non ci sono responsabilità di alcuno perché sarà stata la solita mancanza di fondi a non consentire almeno un sopralluogo periodico per verificare la eventuale necessaria manutenzione al monumento.

Sono stati però immediatamente smentiti dalla funzionaria della Soprintendenza Archeologica che ha testualmente dichiarato: “Appena avuta notizia dai vigili del fuoco delle infiltrazioni di acqua piovana preso l’Arco di Traiano ci siamo subito allertati. E adesso possiamo contare su una certa disponibilità economica che ci ha consentito di individuare una ditta specializzata che potrà eseguire i lavori al monumento”.

Ecco il secondo miracolo: quando la stampa fa il suo mestiere riportando le notizie senza minimizzare i fatti, gli amministratori e i funzionari pubblici  si attivano immediatamente, parlano, scrivono e trovano pure i soldi. Ma allora, visto che ora sono tutti più loquaci, ci possono dire perché fanno finta di avere appreso solo ora delle perdite di acqua dall’Arco di Traiano? Infatti, lo stesso fenomeno era stato notato da alcuni tecnici comunali alcuni mesi fa e anche allora fu segnalato ma nessun organo di informazione lo venne a sapere. Perché nessuno è intervenuto tempestivamente? Perché tutti sono rimasti muti? Che cosa hanno fatto allora il funzionario ministeriale e gli amministratori comunali per impedire che la situazione si aggravasse con seri rischi per la stabilità dell’Arco di cui ora si fanno interpreti preoccupati?”


0 comments »

Rispondi

BLOGGER:

Giancristiano Desiderio

Giornalista e saggista. È stato cronista parlamentare di Libero, vicedirettore de L’Indipendente, notista politico di Liberal. Collabora con Il Giornale e Corriere del Mezzogiorno

     

Gennaro Malgieri

Giornalista e saggista. Ha diretto il Secolo d'Italia e L’Indipendente. Ha fondato la rivista Percorsi.
 

Billy Nuzzolillo

Giornalista. Ha collaborato con Il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, il Corriere del Mezzogiorno e La Voce di Indro Montanelli. Ha fondato il blog Sanniopress.

     

Antonio Medici

Fondatore del blog Gourman.it, racconta “esperienze” enogastronomiche senza tecnicismi anche sui quotidiani Roma e Sannio.

     

Amerigo Ciervo

Docente. Da quarant'anni cercatore di musiche e storie

   

Guido Bianchini

Laureato in filosofia, studioso di pensiero ebraico moderno e di onto-teologia contemporanea.

   


Cerca nel sito

Categorie

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi post.

I libri di Sanniopress