RSS Feed

Un sondaggio dice sì alla proposta di accorpare le province di Avellino e Benevento

0

luglio 21, 2011 by admin

(Sanniopress) – Continua a far discutere la proposta di del governatore Caldoro di accorpare le province di Avellino e Benevento. Basta dare uno sguardo al sito del Corriere del Mezzogiorno per rendersene conto. Ecco il commento di Marcone: “Grazie a Caldoro abbiamo capito il principale motivo del deficit della regione Campania: il Sannio e l’Irpinia debbono accorparsi, costano troppo! Non ci credo. Vergogna senza limite. Dopo decenni in cui le aeree interne sono state considerate come ruotino di scorta alle marachelle Napoletane, da qualche anno grazie ad una metamorfosi kafkiana siamo diventati dei mega-vespasiani a disposizione delle defecazioni dei nobili deretani napoletani. E pensare che ancora oggi continuano a sversare i loro liquami tossici i cui lezzi nauseabondi sono quasi quotidianamente integrati dall’aprire di bocca del governatore. E’ giunto il momento di tirare fuori le palle! !Dobbiamo andar via da questa Regione a cui non ci siamo mai sentiti parte integrante per evidentissime differenze sociali, economiche, politiche e soprattutto antropologiche. E’ una regione che non ci appartiene! I politici e gli amministratori del Sannio debbono scrivere una pagina di storia staccando la nostra provincia da questa Regione, tagliando il cordone ombelicale da questa madre meretrice. La soluzione si chiama Molisannio. Siamo stanchi dei pulcinella di turno”.

Castigatridendomores, invece, scrive: “Le province d’Italia costano tutte insieme 7 miliardi di euro l’anno. I consiglieri non prendono uno stipendio. Le regioni, invece, costano 300 miliardi l’anno e gli sprechi sono sotto gli occhi di tutti. Le regioni hanno creato una nuova casta che negli anni è diventata più casta rispetto a quella romana. Che cosa facciamo? Turiamo con un dito una piccola falla mentre c’è dall’altra parte una voragine. In tutto questo c’è da dire che il personale di province e regioni incide sui bilanci per il 2,5%. Chi spreca?”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Emilioilmeglio92: “Non c’è mai fine all’indecenza rappresentata stavolta dal Governatore delle 3 province (caserta,napoli,salerno). eh si 3 province sono la campania che esiste non le zone interne che non vengono considerate….ci mandate la vostra monnezza, decidete per noi, non mandate soldi,siamo inesistenti (benevento è patrimonio Unesco e nemmeno mezza parola dal “nostro” Caldoro che è venuto mezza volta a Benevento solo durante periodo elettorale) ed ora continuiamo ad essere il vostro giocattolo preferito ! BASTA, SANNIO LIBERO VIA DALLA CAMPANIA !”.

Il Corriere del Mezzogiorno ha, infine, attivato anche un sondaggio online sulla proposta di Caldoro: il 64,6% dei partecipanti (al momento ne sono 179) hanno espresso una posizione favorevole mentre il 35.4% si è dichiarato contrario.


0 comments »

Rispondi

BLOGGER:

Giancristiano Desiderio

Giornalista e saggista. È stato cronista parlamentare di Libero, vicedirettore de L’Indipendente, notista politico di Liberal. Collabora con Il Giornale e Corriere del Mezzogiorno

     

Gennaro Malgieri

Giornalista e saggista. Ha diretto il Secolo d'Italia e L’Indipendente. Ha fondato la rivista Percorsi.
 

Billy Nuzzolillo

Giornalista. Ha collaborato con Il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, il Corriere del Mezzogiorno e La Voce di Indro Montanelli. Ha fondato il blog Sanniopress.

     

Antonio Medici

Fondatore del blog Gourman.it, racconta “esperienze” enogastronomiche senza tecnicismi anche sui quotidiani Roma e Sannio.

     

Amerigo Ciervo

Docente. Da quarant'anni cercatore di musiche e storie

   

Guido Bianchini

Laureato in filosofia, studioso di pensiero ebraico moderno e di onto-teologia contemporanea.

   


Cerca nel sito

Categorie

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi post.

I libri di Sanniopress