RSS Feed

Via libera all’abolizione delle province e pareggio in Costituzione

0

settembre 8, 2011 by admin

(Sanniopress) – Il Consiglio dei ministri che si è tenuto questa mattina Palazzo Chigi ha approvato il disegno di legge costituzionale per introdurre in Costituzione il principio del pareggio di bilancio.

Via libera anche al ddl, sempre costituzionale, per l’abolizione delle Province, con il trasferimento delle competenze alle Regioni. All’ordine del giorno non figura il tema del taglio del numero di deputati e senatori, oggetto comunque di disegni di legge di iniziativa parlamentare il cui iter è iniziato ieri al Senato.

 Il pareggio di bilancio sarà un vincolo costituzionale a partire dal 2014. ”Non sarà solo un criterio contabile ma un principio ad altissima intensità politica e civile”, ha detto il ministro dell’Economia Giulio Tremonti, ricordando che sarà introdotto nella Costituzione ”nella parte prima, sui diritti e doveri dei cittadini”.

Dopo il si del Senato tra le proteste in piazza, la Manovra si avvia alla fiducia anche alla Camera. Secondo quanto stabilito dalla Capigruppo di Montecitorio, l’inizio della discussione in aula è fissato per lunedì12 alle 15, mercoledì la probabile fiducia e per giovedì si profila il voto finale. Nella riunione l’Italia dei valori ha preannunciato la presentazione di una questione pregiudiziale e il Pd di alcuni emendamenti su punti qualificanti del provvedimento come l’art.8 (la norma che permette il licenziamento, in deroga allo Statuto dei lavoratori, con l’accordo del sindacato aziendale).

Da Palermo, intanto, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano dribbla le domande dei cronisti che gli chiedono un commento sulla Manovra approvata al Senato. ”Non vi affannate senza un motivo, non mi imbarco in dichiarazioni. Sono qui solo per onorare una grande personalità del Parlamento italiano e dell’Assemblea regionale siciliana, l’onorevole Giuseppe La Loggia”. Via libera anche al ddl, sempre costituzionale, per l’abolizione delle Province, con il trasferimento delle competenze alle Regioni. All’ordine del giorno non figura il tema del taglio del numero di deputati e senatori, oggetto comunque di disegni di legge di iniziativa parlamentare il cui iter è iniziato ieri al Senato.

Il pareggio di bilancio sarà un vincolo costituzionale a partire dal 2014. ”Non sarà solo un criterio contabile ma un principio ad altissima intensità politica e civile”, ha detto il ministro dell’Economia Giulio Tremonti, ricordando che sarà introdotto nella Costituzione ”nella parte prima, sui diritti e doveri dei cittadini”.

Dopo il si del Senato tra le proteste in piazza, la Manovra si avvia alla fiducia anche alla Camera. Secondo quanto stabilito dalla Capigruppo di Montecitorio, l’inizio della discussione in aula è fissato per lunedì12 alle 15, mercoledì la probabile fiducia e per giovedì si profila il voto finale. Nella riunione l’Italia dei valori ha preannunciato la presentazione di una questione pregiudiziale e il Pd di alcuni emendamenti su punti qualificanti del provvedimento come l’art.8 (la norma che permette il licenziamento, in deroga allo Statuto dei lavoratori, con l’accordo del sindacato aziendale).

Da Palermo, intanto, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano dribbla le domande dei cronisti che gli chiedono un commento sulla Manovra approvata al Senato. ”Non vi affannate senza un motivo, non mi imbarco in dichiarazioni. Sono qui solo per onorare una grande personalità del Parlamento italiano e dell’Assemblea regionale siciliana, l’onorevole Giuseppe La Loggia”.

Fonte: Adnkronos


0 comments »

Rispondi

BLOGGER:

Giancristiano Desiderio

Giornalista e saggista. È stato cronista parlamentare di Libero, vicedirettore de L’Indipendente, notista politico di Liberal. Collabora con Il Giornale e Corriere del Mezzogiorno

     

Gennaro Malgieri

Giornalista e saggista. Ha diretto il Secolo d'Italia e L’Indipendente. Ha fondato la rivista Percorsi.
 

Billy Nuzzolillo

Giornalista. Ha collaborato con Il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, il Corriere del Mezzogiorno e La Voce di Indro Montanelli. Ha fondato il blog Sanniopress.

     

Antonio Medici

Fondatore del blog Gourman.it, racconta “esperienze” enogastronomiche senza tecnicismi anche sui quotidiani Roma e Sannio.

     

Amerigo Ciervo

Docente. Da quarant'anni cercatore di musiche e storie

   

Guido Bianchini

Laureato in filosofia, studioso di pensiero ebraico moderno e di onto-teologia contemporanea.

   


Cerca nel sito

Categorie

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi post.

I libri di Sanniopress