RSS Feed

Comune di Benevento: duro scontro tra Slai Cobas e giunta Pepe sul contratto decentrato

0

settembre 21, 2011 by admin

(Sanniopress) – Botta e risposta polemico tra lo Slai Cobas e l’amministrazione guidata da Fausto Pepe in relazione alle trattative in corso per il rinnovo del contratto decentrato al Comune di Benevento.

Ecco, infatti, il documento diffuso stamani dai dirigenti sindacali Gabriele Corona e Alberto Zollo: “Continua oggi la contrattazione- farsa tra la Delegazione Trattante di parte Pubblica, presieduta dal Dirigente alle Finanze, al Personale, all’Ambiente-Traffico-Patrimonio e vice Segretario Generale, Andrea Lanzalone e la delegazione sindacale egemonizzata dai sindacalisti di CIGL, CISL e UIL beneficiari dei concorsi interni o che aspirano alla cogestione.

Oggetto del connubio è il nuovo Contratto Collettivo Integrativo Decentrato con il quale vorrebbero decidere le nuove indennnità e il nuovo sistema di attribuzione del premio di produttività. L’amministrazione ha già stabilito che il Fondo Salario Accessorio è lo stesso dell’anno scorso ma adesso bisogna prevedere anche 15 (quindici) Posizioni Organizzative, cioè incarichi speciali a quei dipendenti di Categoria D che dovranno aiutare nella gestione i dirigenti che dovrebbero essere dieci ma che sono destinati ad aumentare per le nomine extra dotazione organica.

Insomma, per legge è stato ridotto il numero dei consiglieri e degli assessori e in questo Ente sono pure diminuiti i dipendenti, ma aumentano i vertici burocratici che fanno diventare il Comune di Benevento un mostro brachicefalo che per tenersi in vita deve sottrarre risorse  anche al Fondo Salario Accessorio.

Naturalmente le attuali indennità fisse mensili saranno garantite solo ad alcuni con metodi clientelari politico-sindacali, come è accaduto per i trasferimenti.

C’è però una grossa novità, la PERFORMANCE (si legge: pèrformans, ma secondo alcuni anche perfòrmans,  oppure performànsss), che ovviamente è stata inventata dal ministro Brunetta (sic!).

Si legge all’art. 2 della proposta di Contratto Decentrato elaborata da Lanzalone, che il premio incentivante sarà attribuito sulla base della misurazione della “performance individuale, attraverso meccanismi di premianti collegati a sistemi di valutazioni delle prestazioni individuali basate su sistemi oggettivi e misurabili”.   (olèè!)

Anche il Sindaco ha subito preso in considerazione la PERFORMANCE al punto che, dovendo accontentare con incarichi vari alcuni consiglieri, ne ha delegato uno, Pasquale Fiore, ad occuparsi del Piano  della  performànsss.  Poi tutti si sono dimenticati di questo incarico ed infatti il consigiere delegato alle performance non è stato neppure invitato alle riunioni-farsa per il nuovo Contratto.

E secondo Lanzalone, chi la misura la performance? I Dirigenti, naturalmente, che già hanno dimostrato con gli ultimi trasferimenti, qual è il loro concetto di produttività ed utilizzazione della “macchina comunale”. E chi la misura la perfòrmans dei Dirigenti ? Qua la questione diventa delicata.

L’ex Segretario Generale, Antonio Orlacchio, prima della cacciata dal palazzo, ha avuto il tempo di annullare la Determina che Lanzalone aveva preparato e lui aveva firmato, per la corresponsione del premio incentivante ai Dirigenti.

Con quella Determinazione finora tenuta nascosta, il Premio veniva assegnato sulla base dei risultati di gestione. Le migliori pèrformans misurate sono state quelle di Andrea Lanzalone e Lorena Lombardi che hanno ricevuto in premio, rispettivamente € 27.771ed € 26.026 per un solo anno di attività, il 2010.

Subito dopo si è classificato Angelo Mancini premiato con € 25.333 e poi distaccati notevolmente, Salvatore Zotti € 13.559; Giuseppe Lamparelli € 13.356; Annamaria Villanacci € 13.757; Gennaro Vitelli € 13.800; La Peccerella Robero € 12.378; Carrea Antonio € 12.277 ed infine, Rosanna Caruso, Umberto Maio e Luigi Giuliano che hanno prestato servizio per diversi mesi nel 2010  e sono stati salutati con un premio di € 000 a testa.

In questo Ente dove alcuni Dirigenti fanno il bello e il cattivo tempo grazie ad un sindaco assente e falsamente distratto, e ad un misterioso Nucleo di Valutazione per il quale si spendono altri soldi dei contribuenti, si introduce nuovamente la famigerata tabellina, che ora si chiama performànsss.

Aspetteremo che la Contrattazione-farsa  si concluda e poi sottoporremo la bozza ai lavoratori, gli unici abilitati a decidere”.

Quasi in contemporanea, l’ufficio stampa del Comune di Benevento ha diffuso il seguente comunicato: “Questa mattina la delegazione trattante per la definizione del contratto decentrato al Comune di Benevento si è riunita con le parti sindacali per un tavolo di confronto teso alla valutazione dei necessari passi da assumere per la definizione di un accordo.

Al centro del confronto cui hanno partecipato il sindaco di Benevento, Fausto Pepe, l’assessore alle Finanze, Cosimo Lepore, e il dirigente al ramo, Andrea Lanzalone, oltre al contratto decentrato anche la movimentazione del personale all’interno degli uffici comunali che ha recentemente interessato sedici unità.

“Credo – ha commentato il primo cittadino al termine della riunione – che quello di oggi sia stato un confronto utile anche per andare oltre le questioni strettamente tecniche e per affrontare insieme ai rappresentanti dei lavoratori la necessaria riorganizzazione e razionalizzazione che deve interessare la macchina comunale. Soprattutto ho apprezzato lo sforzo messo in campo dalle sigle sindacali per coordinare le azioni legate alla produzione di servizi sempre più efficienti e tarati sulle esigenze dei cittadini”.

“Profondo rammarico, invece – ha commentato Fausto Pepe – si prova nel registrare l’assenza ai tavoli di discussione di alcune rappresentanze sindacali sempre molto presenti sulla stampa, ed assenti quando in maniera schietta, anche dura ma democratica si stabiliscono i criteri operativi che interessano le sorti dei lavoratori e l’efficienza richiesta dai cittadini”.


0 comments »

Rispondi

BLOGGER:

Giancristiano Desiderio

Giornalista e saggista. È stato cronista parlamentare di Libero, vicedirettore de L’Indipendente, notista politico di Liberal. Collabora con Il Giornale e Corriere del Mezzogiorno

     

Gennaro Malgieri

Giornalista e saggista. Ha diretto il Secolo d'Italia e L’Indipendente. Ha fondato la rivista Percorsi.
 

Billy Nuzzolillo

Giornalista. Ha collaborato con Il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, il Corriere del Mezzogiorno e La Voce di Indro Montanelli. Ha fondato il blog Sanniopress.

     

Antonio Medici

Fondatore del blog Gourman.it, racconta “esperienze” enogastronomiche senza tecnicismi anche sui quotidiani Roma e Sannio.

     

Amerigo Ciervo

Docente. Da quarant'anni cercatore di musiche e storie

   

Guido Bianchini

Laureato in filosofia, studioso di pensiero ebraico moderno e di onto-teologia contemporanea.

   


Cerca nel sito

Categorie

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi post.

I libri di Sanniopress