RSS Feed

Crac Scaturchio, misura interdittiva per il sannita Pasquale Ucci

0

gennaio 12, 2012 by admin

(Sanniopress) – I finanzieri del comando provinciale della guardia di finanza di Napoli hanno eseguito stamani a Roma e Benevento 3 ordinanze di misure cautelari del divieto di esercitare attività imprenditoriali e il sequestro di una società, per bancarotta fraudolenta, di oltre 11 mln di euro, della famosa pasticceria ‘Scaturchio’.

Si tratta della pasticceria fondata nel 1905 e balzata agli onori della cronaca anche per aver servito pontefici e personalita’ politiche partecipanti al G7 tenutosi a Napoli nel 1994. Secondo i finanzieri, che hanno svolto indagini coordinate dalla procura della repubblica di Napoli, sono emerse “gravi responsabilita’ a carico degli indagati” che, “in concorso con i soci della storica azienda partenopea, hanno contribuito al depauperamento dei beni aziendali ai creditori sociali sottraendo anche consistenti somme al fisco, creando cosi’ un debito erariale per oltre 11 milioni di euro”

Le indagini hanno abbracciato l’arco di tempo tra il 2004 e il 18 dicembre 2009, data in cui la “Giovanni Scaturchio” fu dichiarata fallita, e hanno portato all’applicazione della misura interdittiva di divieto di esercitare attività d’impresa per Paolo Ferrara Scarfoglio, Alberto Kunz e Pasquale Ucci, che in concorso con Walter Cannatello, amministratore della società poi deceduto, e Nicola Scaturchio, erede della famiglia, sono accusati di bancarotta fraudolenta. Sequestrate anche le quote societarie della “Scab srl”.

Fin dal 2004 l’azienda aveva accumulato debiti con l’erario per 8 milioni di euro circa; Cannatello aveva concesso in fitto la storica pasticceria a società che si erano dichiarate in grado di ripianare la situazione economica della ditta, riorganizzando l’azienda. Dichiarazioni solo formali, però, perchè Ferrara Scarfoglio e Kunz, gestori della “Scab srl” affittuaria di “Scaturchio” dal 2005 al 2007 e poi Ucci, che con la societa’ “Turistiche alberghiere srl” (che è sotto sequestro su mandato del giudice civile) prese in fitto la pasticceria dal 2007 al fallimento, non adempirono a nessuno degli obblighi contrattuali e fecero persino lievitare l’indebitamento con il fisco a 11 milioni.

Le due società affittuarie, inoltre, erano evasori totali, create ad hoc, dicono gli inquirenti, per gestire la pasticceria attraverso ‘teste di legno’, mentre i tre distraevano dal patrimonio della ditta circa 3 milioni derivanti da profitti. La società di Ucci sul sito web www.scaturchio.it annunciò anche l’apertura di punti vendita con il marchio senza chiedere ne’ ottenere autorizzazione preventiva, aprendo persino uno di questi a Benevento attraverso uan società collegata intestata a un socio e creando la “Scaturchio bar srl” e la “scaturchio Eventi srl” sempre senza autorizzazione. Un accertato abuso di marchio aziendale.

Le indagini hanno anche consentito di accertare che Equitalia nel 2008 ha cancellato una ipoteca sui beni di Cannatello, che doveva all’erario quasi 3 milioni, attestando erroneamente l’estinzione del debito anche se, hanno scoperto i pm, l’uomo ne aveva pagato solo un sesto; cancellata l’ipoteca, Cannatello vendette un immobile sottraendo ai creditori un bene. “Non risulta peraltro che Equitalia abbia provveduto a iscrivere nuovamente l’ipoteca per la parte del debito residua, non pagata da Cannatello, pari circa a 2,3 milioni”, annota il procuratore aggiunto Fausto Zuccarelli.


0 comments »

Rispondi

BLOGGER:

Giancristiano Desiderio

Giornalista e saggista. È stato cronista parlamentare di Libero, vicedirettore de L’Indipendente, notista politico di Liberal. Collabora con Il Giornale e Corriere del Mezzogiorno

     

Gennaro Malgieri

Giornalista e saggista. Ha diretto il Secolo d'Italia e L’Indipendente. Ha fondato la rivista Percorsi.
 

Billy Nuzzolillo

Giornalista. Ha collaborato con Il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, il Corriere del Mezzogiorno e La Voce di Indro Montanelli. Ha fondato il blog Sanniopress.

     

Antonio Medici

Fondatore del blog Gourman.it, racconta “esperienze” enogastronomiche senza tecnicismi anche sui quotidiani Roma e Sannio.

     

Amerigo Ciervo

Docente. Da quarant'anni cercatore di musiche e storie

   

Guido Bianchini

Laureato in filosofia, studioso di pensiero ebraico moderno e di onto-teologia contemporanea.

   


Cerca nel sito

Categorie

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi post.

I libri di Sanniopress