RSS Feed

L’EDITORIALE | A proposito dei No Tav e delle minacce ai giornalisti

1

marzo 2, 2012 by admin

di Billy Nuzzolillo

(Sanniopress) – A scanso di equivoci premetto che condivido in gran parte l’appello firmato da Sergio Ulgiati, Ivan Cicconi, Luca Mercalli e Marco  Ponti  (http://www.notav.eu/article5858.html), da cui, dati alla mano, emerge che “il progetto della nuova linea ferroviaria Torino-Lione non si giustifica dal punto di vista della domanda di trasporto merci e passeggeri, non presenta prospettive di convenienza economica né per il territorio attraversato né per i territori limitrofi né per il Paese e non garantisce in alcun modo il ritorno alle casse pubbliche degli ingenti capitali investiti”.

Così come condivido l’affermazione di Simone Perrotti (http://www.sanniopress.it/?p=21357), secondo cui “un poliziotto violento scredita il Paese e la democrazia, dunque danneggia tutti” (basti pensare alla notte dei pestaggi a Bolzaneto, che resta una delle pagine più buie e vergognose della storia del nostro Paese).

So anche che la costruzione della linea Lione-Torino è un affare da miliardi su cui puntano molte imprese (comprese le cooperative rosse) e che la Val di Susa è un territorio ad alta penetrazione della ‘ndrangheta (Bardonecchia fu il primo comune del Nord sciolto per mafia), come ha spiegato ieri Ferruccio Sanza sul Fatto Quotidiano (http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03/01/appalti-miliardari-a-chi-fa-gola-la-torino-lione/194709/).

E so, infine, che il sistema informativo italiano è in gran parte controllato da lobby che hanno tutto l’interesse a dare una falsa rappresentazione della Tav.

Tutto ciò, però, non mi impedisce di provare fastidio nel vedere il manifestante che irride un carabiniere “pecorella” e di condannare fermamente gli atti di violenza messi in atto dalla frangia estremista dei No Tav o le varie forme di intimidazioni nei confronti dei giornalisti (http://www.sanniopress.it/?p=21391).

Qualcuno su facebook ha scritto: “Dal giornale dei bla bla bla e dei peti dei politici sanniti mi sarei aspettata questa pseudo notizia. Ma che Sanniopress difendesse acriticamente la categoria, e non con parole proprie, ma con quelle del fascista Vendola, com’è fascista tutto il PD che sostiene questo governo, mi fa schifo”. In un successivo commento, ha anche aggiunto: “Andrebbero internati simili giornalisti beneventani!”. E sorvolo su altre equilibrate affermazioni lasciate sulla mia bacheca facebook, che comunque testimoniano il clima che si è creato attorno ai giornalisti in queste ore anche a Benevento e dintorni.

“Questo clima di crescente tensione va dissolto – ha affermato il presidente della Fnsi, Roberto Natale -. Per noi giornalisti, operatori, fotografi: che non stiamo rivendicando privilegi di “casta”, ma reclamando il sacrosanto diritto-dovere di andare sul posto di lavoro senza dover temere insulti, minacce, botte. Per le migliaia di cittadine e cittadini della Val di Susa, che hanno tutto il diritto e l’interesse a non vedere schiacciate le loro ragioni dalla violenza di pochi (un film già visto in troppe tristi repliche, come quella del 15 ottobre scorso a Roma). Per l’intera opinione pubblica italiana, che sulla Torino-Lione deve essere messa in grado di conoscere molto di più dei quotidiani bollettini militari. A questo serve il giornalismo: perché fornisce (quando lo fa) ad un Paese i dati per arrivare ad una decisione collettiva importante in modo consapevole, sulla base di un consenso – o di un dissenso – informato”.

Una riflessione che merita grande attenzione.


1 comment »

  1. Massimo ha detto:

    Consiglio non richiesto.
    L’articolo è quasi del tutto condivisibile.
    Però sé alla fine del pezzo si cita il “signor” Roberto Natale (inutile, fazioso e…) che fino ad oggi è stato cieco e sordo..
    La credibilità né risente…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Giancristiano Desiderio

Giornalista e saggista. Ha diretto Il Sannio, è stato cronista parlamentare di Libero, vicedirettore de L’Indipendente e notista politico di Liberal. Scrive per il Corriere della Sera e Il Giornale.
     

Gennaro Malgieri

Giornalista e saggista. Ha diretto il Secolo d'Italia e L’Indipendente. Ha fondato la rivista Percorsi.
 

Antonio Medici

Fondatore del blog Gourman.it, racconta “esperienze” enogastronomiche senza tecnicismi anche sui quotidiani Roma e Sannio.

     

Billy Nuzzolillo

Giornalista. Ha collaborato con Il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, il Corriere del Mezzogiorno e La Voce di Indro Montanelli. Ha fondato il blog Sanniopress.

     

Amerigo Ciervo

Docente. Da quarant'anni cercatore di musiche e storie

   

Guido Bianchini

Laureato in filosofia, studioso di pensiero ebraico moderno e di onto-teologia contemporanea.

   

I libri di Sanniopress



Cerca nel sito

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi post.