Il Mattino, Ottopagine, Il Quaderno e Ntr24: la grande rivoluzione in atto 3

di Billy Nuzzolillo

(Sanniopress) – Il panorama editoriale sannita negli ultimi mesi sta registrando notevoli cambiamenti. Dopo la chiusura della redazione di Telebenevento del gruppo Lunaset e l’acquisizione di Cds Tv da parte del gruppo Tla di Luisa Abbaneo (che ha trasferito i giornalisti da Montesarchio a Napoli) c’è stata nelle settimane scorse l’acquisizione della web tv Ntr 24 da parte della Monteforte Panfilo Holding s.r.l. con sede a S. Giorgio La Molara, che ha nominato direttore Peppe Iannicelli. L’azienda fa capo a Claudio Monteforte e Maurizio Panfilo Corvino della Idnamic Italia srl, che ha invece sede a Pietrelcina (dove è stato momentaneamente trasferita anche la redazione in attesa dell’inaugurazione della sede di via S. Gaetano a Benevento) ed è attiva nel settore della misurazione del vento per lo sviluppo dei parchi eolici.

Nelle ultime ore, inoltre, la società Edizioni Il Quaderno srl ha ceduto l’omonima testata acquistata dal gruppo De Vizia alla Free Press s.r.l.  con sede ad Avellino. Nella direzione Giovanni Sordillo è subentrato a Federica Rossi (che prima dell’estate aveva, a sua volta, sostituito il fondatore della testata Carlo Panella). Sembra, però, che si tratti di un cambiamento che sostanzialmente non incide sugli assetti proprietari della testata.

E’, inoltre, in dirittura d’arrivo la trattativa per la cessione da parte di Aesse Stampa della testata online Beneventofree, diretta da Antonio Martone (ex firma sportiva di punta del quotidiano Il Mattino recentemente passata a Ottopagine)

E, a proposito del quotidiano Ottopagine, non va dimenticato che da sabato scorso è in edicola l’edizione sannita della storica testata irpina fondata  nel 1995 da Gianni Festa ed acquistata dal presidente del Benevento Calcio, Oreste Vigorito, lo scorso mese di dicembre.

Infine, nei prossimi mesi ci potrebbe essere un ulteriore scossone al già movimentato panorama editoriale sannita poiché, come riferisce il sito Iustitia , l’editore del Mattino Francesco Gaetano Caltagirone starebbe lavorando per tagliare ulteriori dieci unità giornalistiche: tra i possibili esuberi, secondo il sito diretto da Nello Cozzolino, potrebbero esserci, oltre ad Enrico Marra (che tocca i sessantacinque anni il 4 settembre prossimo), anche i redattori della sede di Benevento Nico De Vincentiis e Gianni De Blasio.

In pratica, potrebbe essere azzerato il nucleo storico della redazione di via Perasso e, vista la politica di tagli feroci messa in atto da Caltagirone, non è neanche da escludere la chiusura stessa della redazione sannita, con il possibile trasferimento alla redazione di Avellino della competenza sulle pagine sannite del giornale (magari ridotte nella foliazione). Tra l’altro, a dirigere attualmente la sede sannita c’è già un irpino: il bravo Lello Venezia.

Ovviamente si tratta solo di un’ipotesi che, se mai dovesse anche solo parzialmente avverarsi, potrebbe preludere ad una ricollocazione dei fuoriusciti negli altri due quotidiani locali: Ottopagine e il Sannio Quotidiano. Ovvero, un ulteriore rimescolamento.

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=100000711820520 Penna Insolente

    Che niente niente stiamo assistendo allo sbarco degli irpini
    Lo dico ironizzando ma lo sottolineo con seriosità.
    Quando organizzai, con Verdile e rauso il primo appuntamento artistico a Vico Noce notai di un giovane e sconosciuto pittore che si faceva fare i disegni sulla tela da un altro artista e poi su di esso realizzava l’opera.
    E’ da quel momento che ogni volta vedo realizzare un’opera da sconosciuti mi chiedo di chi sia realmente il disegno

  • gruppolunaset

    Facciamo una precisazione all’articolo di Billy Nuzzolillo: la redazione di Telebenevento esiste ed è attiva, è stata chiusa la sede di Benevento e trasferita negli studi di Caserta, di proprietà del gruppo Lunaset. La redazione funzione e realizza servizi ed interviste a Benevento e provincia, solo l’assemblamento e la messa in onda dei tg delle 14-18-20, avviene a Caserta.

  • sanniopress

    infatti, con il termine “redazione” si intendeva indicare il luogo fisico. grazie comunque per il contributo (b.n)