RSS Feed

L’EDITORIALE | Colasanto del ColaSannio pare il papa

0

maggio 6, 2012 by admin

di Domenico Barone

(Sanniopress) – Colasanto del ColaSannio pare il papa. Come Sua Santità, un vecchietto canuto onestamente e simpaticamente reazionario, ciancia aulicamente di “laicità positiva” e, meglio ancora, “sana laicità”, avendo in spregio Illuminismo, libertà di coscienza e, perciò, la laicità, così il “direttore-editore-stampatore-consigliere regionale” (copyright di Billy Nuzzolillo) più modestamente s’arrabatta con la “sana libertà”, lui che non è liberale ma liberaloide. Perchè il libero mercato è bello, “la belva va affamata” e l’efficienza prima di tutto, ma pure pecunia non olet, con i fondi per l’editoria ci mangiamo perbene e qualche deroga ad hoc non ha mai ucciso nessuno.

E la buonanima di Togliatti, altro noto “liberale”, pure proclamava la “vera libertà”, quella delle democrazie popolari dell’Est a cui l’Italia aveva mancato di agganciarsi, celebrando per intanto i sicari di Stalin “benemeriti dell’umanità” e i tribunali moscoviti “totale garanzia di equità”. Il Colasanto del Berluchistan, dal canto suo, certo non ha niente da spartire con i carnefici ma dimessamente tresca con il liberalismo senza libertà del Pdl, quello corporativo dei Gasparri e clericale delle Roccella. Frattanto, da buon liberale alle vongole, ribadisce che è gladiatore della “sana libertà”, e sempre cerca di spacciare la solita fuffa.

Ma il Colasanto si avvicina, su tutto, al Berluska di fine impero o al panamense Martinelli. “Cesare” nel ’94 cianciava di libertà, senza attributi, oggi gli aggrada la “vera libertà”. Scrive i “Discorsi sulla democrazia”, sorta di versione italiana dei saggi su libertà e democrazia di Kim Il Sung, potendo così fare l’editore “liberale”, quello della satira senza limiti versione Striscia la notizia “Cavaliere Mascarato”. E il nostro, buon discepolo, fa la Pravda beneventana.

Intendersi su cosa sia la libertà, assenza di restrizioni legali? capacità-capability? libertà negativa o positiva? libertà politica o anche economica?, è arduo. Tutti a cincischiare di libertà, persino i papi, e non si capisce più una mazza. Una cosa è chiara: quando aggettivano libertà, laicità e democrazia straparlano, insomma, vendono panzane. Non dicono libertà ma dicono la sua negazione. Anche nel Sannio del ColaSannio.

studioinrosso.blogspot.com

www.facebook.com/jurgisrudkus

 


0 comments »

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Giancristiano Desiderio

Giornalista e saggista. Ha diretto Il Sannio, è stato cronista parlamentare di Libero, vicedirettore de L’Indipendente e notista politico di Liberal. Scrive per il Corriere della Sera e Il Giornale.
     

Gennaro Malgieri

Giornalista e saggista. Ha diretto il Secolo d'Italia e L’Indipendente. Ha fondato la rivista Percorsi.
 

Antonio Medici

Fondatore del blog Gourman.it, racconta “esperienze” enogastronomiche senza tecnicismi anche sui quotidiani Roma e Sannio.

     

Billy Nuzzolillo

Giornalista. Ha collaborato con Il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, il Corriere del Mezzogiorno e La Voce di Indro Montanelli. Ha fondato il blog Sanniopress.

     

Amerigo Ciervo

Docente. Da quarant'anni cercatore di musiche e storie

   

Guido Bianchini

Laureato in filosofia, studioso di pensiero ebraico moderno e di onto-teologia contemporanea.

   

I libri di Sanniopress



Cerca nel sito

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi post.