RSS Feed

#Gourman | Speyside 1973, un whisky divino

0

gennaio 21, 2017 by admin

di Antonio Medici

Nessuno immagina di misurare il whisky in calici. Dieci centilitri e poco più è la dose standard di un calice di vino. Una bottiglia di vino contiene sette calici. Ogni bottiglia da 75 centilitri contiene sette calici. Le bottiglie di whisky contengono 75 centilitri di distillato e dunque sette calici di whisky. Nessuno immagina di bere nel tumbler di cristallo (il bicchiere adatto al whisky) l’equivalente di sette calici, in sette minuti, in sette persone. Nessuno è termine impreciso. Nessuno che non abbia mai bevuto un whisky Samaroli Speyside del 1973. Uno dei maggiori privilegi, forse l’unico, dell’interesse per l’enogastronomia è la possibilità di partecipare a riunioni esclusive, club segreti, sette di pazzi.

Mi hanno rapito e tradotto in un covo appenninico ai confini col Molise.  Come in ogni rapimento non è noto il luogo del nascondiglio e pur avendo viaggiato a volto scoperto da Napoli per oltre due ore, non saprei ricostruire il percorso. Il tratto finale della strada, tortuoso sino alla nausea, segnato ai lati dal bianco non delle strisce di pittura ma dei cumuli di neve, terminava in un modesto spiazzo chiuso da un piccolo fabbricato scrostato, senza finestre e con un portoncino verde. Non fosse stato per i volti  riconosciuti familiari, al tremore indotto dal freddo si sarebbe aggiunto, mortalmente, quello della paura, comunque aleggiante. Poche parole, ma un rassicurante focolare e abbracci una volta varcato il portoncino. Una stanza, un tavolo ricoperto da una vecchia cerata a proteggerne l’umile legno, qualche sedia impagliata. Brillava nonostante l’etichetta scura, sul tavolo, una bottiglia affatto ricercata e un tagliere con un lingotto roseo che poteva bene immaginarsi provenire dal Trigno o dal prossimo Biferno.

Sette persone, sette bicchieri cilindrici intarsiati, una bottiglia, una sola, un trancio di salmone. Inspiegabile silenzio religioso, sguardi tesi. Sinché la prima stilla non ha lambito il labbro e poi il palato e poi le pareti esofagee non mi è stato chiaro di partecipare ad un rito sacro, un sacrificio eletto al figlio di Zeus o a qualche altra divinità legata a linfe vitali capaci donare piacere ed esuberanza.

Samaroli 1973 Single Malt Scotch Whisky, Speyside, Glen Grant, barile 6588 release II. Ogni parola cela una storia. Lo Speyside è una regione nordorientale della Scozia affacciata sul Mare del nord. E’ la regione con la più alta densità di distillerie di malti scozzesi. La botte 6588 del 1973 della distilleria Glen Grant conteneva un whisky single malt, ossia prodotto da una singola distilleria con orzo maltato. Dal barile 6588 in precedenza era stato invecchiato lo sherry, un vino e non un liquore di ciliegie con cui nulla ha a che vedere, sono stati ricavati tre lotti. La bottiglia in questione apparteneva al secondo lotto, quello della parte centrale. L’artefice della selezione del barile, dell’invecchiamento per quarant’anni, dell’imbottigliamento e della commercializzazione è Silvano Samaroli.

Personaggio unico e straordinario. Primo non scozzese ad imbottigliare scotch, selezionatore di partite di whisky invecchiate a modo suo e successivamente commercializzate. Ha iniziato oltre quaranta anni fa, in una intervista ha dichiarato: “avrei potuto dipingere o scolpire, mi è capitato un distillato. Questa è la mia forma di espressione”. L’arte di affinare distillati individuandone le qualità nella loro giovinezza, insomma.

Arte sopraffina quella di Silvano Samaroli, destinata regalare esperienze ed emozioni irripetibili.  Lo Speyside del 73 accarezza il palato e scivola senza quel bruciore tipico del primo sorso dei distillati. Avvolgente come una caramella, suadente, seducente, carico di spezie dolci e piccanti, di erba e fieno, con un finale così accattivante da non desiderare bere altro per ore. Come può capitare solo con certi pregiatissimi Pinot Noir della Borgogna, si deglutisce l’ultimo sorso convinti di non aver mai bevuto whisky prima e di non voler e poter più bere altro whisky per anni.

Con poco più di cento euro a persona un gruppo di sette persone può regalarsi una serata divina.

Samaroli Speyside 1973 Glen Grant

Imbottigliato nel 2013

€ 960

www.samaroli.it


BLOGGER:

Giancristiano Desiderio

Giornalista e saggista. È stato cronista parlamentare di Libero, vicedirettore de L’Indipendente, notista politico di Liberal. Collabora con Il Giornale e Corriere del Mezzogiorno

     

Gennaro Malgieri

Giornalista e saggista. Ha diretto il Secolo d'Italia e L’Indipendente. Ha fondato la rivista Percorsi.
 

Billy Nuzzolillo

Giornalista. Ha collaborato con Il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, il Corriere del Mezzogiorno e La Voce di Indro Montanelli. Ha fondato il blog Sanniopress.

     

Antonio Medici

Fondatore del blog Gourman.it, racconta “esperienze” enogastronomiche senza tecnicismi anche sui quotidiani Roma e Sannio.

     

Amerigo Ciervo

Docente. Da quarant'anni cercatore di musiche e storie

   

Guido Bianchini

Laureato in filosofia, studioso di pensiero ebraico moderno e di onto-teologia contemporanea.

   


Cerca nel sito

Categorie

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi post.

I libri di Sanniopress